Date Autoemoteca



Home Rassegna Stampa
Rassegna stampa
Reggio: l’Adspem Fidas “tra parole ed emozioni” per festeggiare insieme la giornata mondiale del donatore di sangue PDF Stampa
Scritto da Strill.it   
Mercoledì 05 Giugno 2013 00:00

Anche quest’anno Adspem FIDAS festeggia la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue con un evento all’insegna di formazione, sensibilizzazione e divertimento. Il 15 Giugno, dalle 10.00 alle 19.30 la zona antistante la Stazione Lido di Reggio Calabria sarà animata dai volontari del Gruppo Giovani Adspem che coinvolgeranno adulti e bambini in giochi ed animazioni aventi come tema la donazione del sangue.  Palloncini colorati, musica, animazione ed un “Gioco dell’Oca” un po’ particolare per parlare insieme di donazione di sangue ed emocomponenti e per condividere con donatori e non l’emozione del dono più importante, il dono della vita.

"Give the gift of life, donate blood" (regala il dono della vita, dona sangue), è questo, infatti, lo slogan scelto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per celebrare la Giornata mondiale del Donatore di sangue nel 2013..
La Giornata Mondiale del Donatore è stata istituita nel 2004 dall’OMS per sostenere e riconoscere l’importanza della donazione volontaria di sangue. La data del 14 Giugno ha un valore fortemente simbolico in quanto ricorda la data di nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e co-scopritore del fattore Rhesus. La FIDAS, così come le altre associazioni di donatori presenti sul territorio nazionale, è promotrice di numerose iniziative che tra il 14 ed il 15 Giugno si svolgeranno in tutta Italia, volte a ringraziare tutti i cittadini che con il loro gesto d’amore e solidarietà permettono le 92 milioni di donazioni che ogni giorno avvengono in tutto il mondo
Obiettivo principale è promuovere la donazione di sangue volontaria e non retribuita come “sana abitudine” a cui dovrebbero dedicarsi tutti i cittadini e, in misura maggiore, le nuove generazioni, per garantire anche nel futuro un sufficiente approvvigionamento di sangue utilizzabile ogni volta che è necessario per salvare vite umane.
Vi aspettiamo numerosi sul lungomare di Reggio Calabria (zona Stazione Lido) il 15 Giugno per ricordare a tutti noi che “chi dona sangue dona vita!”

 
"Laurearsi in..donazione!", Adspem e Università Mediterranea siglano protocollo per donazione del sangue PDF Stampa
Scritto da ilDispaccio.it   
Mercoledì 10 Aprile 2013 00:00

Reggio Calabria.

di Benedetta Malara - "Laurearsi in donazione", e donare per educarsi, per educare, per sensibilizzare. Oggi, la campagna dell'Adspem Fidas, l'Associazione Donatori di Sangue per il paziente Emopatico, compie un passo importante: in collaborazione con l'Università Mediterranea di Reggio Calabria, è stato siglato un protocollo per far conoscere la donazione anche agli studenti universitari, e per incrementare il numero di donatori. L'iniziativa mira, inoltre, ad offrire un'occasione di crescita da un punto di vista sociale, per costruire – come ha spiegato il prof. Francesco Bagnato – "delle persone capaci di affrontare il mondo. Al di là della capacità di professionalizzazione. Lavoriamo in un contesto che presenta mille difficoltà e sfaccettature – ha aggiunto – i nostri bacini di utenza si riferiscono soprattutto alla realtà della provincia non solo reggina, ma siciliana". Una realtà, è stato sottolineato, dalle mille sfaccettature, e in cui si opera con estrema difficoltà. Per questo, attraverso l'educazione alla donazione del sangue, si vogliono informare gli studenti, per permettere loro di avere una formazione a 360 gradi, che passi – come ha detto il prof. Adolfo Santini – "anche attraverso iniziative di grande valore sociale come questa. Insegnare ai nostri studenti i valori della solidarietà è un traguardo che ci dobbiamo porre come prioritario".

Il nuovo protocollo – il primo venne siglato ormai dieci anni fa, nel 2003 – prevede la presenza, all'interno dell'università, di quattro infopoint – uno per ogni facoltà – in cui quattro ragazzi, volontari dell'Adspem, forniranno informazioni relativamente alla donazione di sangue e alle esigenze dei pazienti ematologici. Non bisogna dimenticare, infatti, come ha sottolineto la presidente Adspem Caterina Filippone Muscatello, che l'85% del sangue raccolto viene utilizzato per i pazienti emopatici. Agli studenti, oltre a tutte le informazioni sulla donazione, verrà messo anche a disposizione un punto sanitazio di medicina preventiva, per lo screening dei potenziali donatori di sangue.

Coloro che poi saranno disponibili ala donazione potranno usufruire del servizio dell'autoemoteca Adsepm Fidas, che stazionerà presso le ex facoltà con la presenza del personale medico. I quattro giovanissimi a cui  è affidato il compito di avvicinare gli studenti alla donazione – si chiamano Francesca Mesiano, Maria Laura De Lorenzo, Francesca Magno e Giuseppe Foti – hanno seguito un corso di formazione partito ad ottobre, in cui sono stati seguiti da dei medici specialisti, sono entrati nei laboratori che si occupano del trattamento del sangue,  e sono stati istruiti sui vari usi e destinazioni del sangue, unico farmaco non riproducibile in laboratorio. "Abbiamo sposato la causa con tutte le nostre forze – ha detto Francesca Magno – il nostro è un compito molto delicato, non facciamo mero indottrinamento, ma abbiamo il compito di fare medicina preventiva, di giudicare senza giudicare. Siamo portavoce – ha aggiunto – di una gioventù reggina che non è vero che è morta. Sono convinta che potranno avvicinarsi ad una nuova primavera di Reggio che arriverà e ripartirà dai giovani". I ragazzi hanno esaltato un "punto di orgoglio" della città, il centro trasfusionale di Reggio, una struttura di cui andare fieri, in una città che hanno definito come "entrata nella paura".

"Laurearsi in.. donazione!" è stato finanziato dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali, ed "è stato scelto – ha detto la presidente Filippone Muscatello – tra i primi 100 d'Italia per la bontà del progetto verso i giovani. Ci darà la possibilità di essere più incisivi, per poter avere più donatori, in una città dove ancora e spesso non si è raggiunta l'autosufficienza. Siamo in una regione delicata – ha aggiunto – il reparto di ematologia ha un bacino d'utenza regionale, il sangue è farmaco di elezione. Da responsabile voglio evidenziare il messaggio importante, quello della tutela del donatore. Con questo nostro impegno vogliamo aiutare i giovani ad avere stili di vita congrui a donare parte di se stessi".

"Crediamo nel futuro con i giovani – ha concluso il consigliere nazionale Fidas Pierfrancesco Cogliandro – li abbiamo formati bene, e questi ragazzi hanno messo in evidenza un valore enorme, molto viene anche da loro, e crediamo in questo bacino di utenza".

 
L’Adspem si riunisce in assemblea e premia i donatori più “fedeli” PDF Stampa
Scritto da Newz.it   
Giovedì 09 Giugno 2011 13:20

 

Reggio Calabria. Un’assemblea per tracciare il bilancio di un anno di attività, che ha visto l’associazione impegnata nel diffondere la cultura della donazione del sangue attraverso eventi, manifestazioni, incontri sul territorio. L’Adspem chiama a raccolta i suoi donatori per un’assemblea ordinaria che si annuncia ricca di contenuti. L’appuntamento annuale dell’associazione presieduta da Caterina Filippone Muscatello,si rinnoverà venerdì 10 giugno alle ore 18:30 nella cornice della sala convegni del Centro Civico della Circoscrizione di Via Ravagnese.

 

L’appuntamento si aprirà con la relazione del presidente, del tesoriere e del revisore dei conti, quindi si procederà all’approvazione del bilancio consuntivo del 2010 e quello di previsione per il 2011.

 

L’assemblea che rappresenta sempre un momento importante d’incontro e di confronto per la vita dell’Associazione, ma rappresenta anche un’occasione di incontro, di conoscenza e di amicizia, si arricchisce inoltre di un significativo momento. Al termine dei lavori infatti si terrà una cerimonia con cui l’Adspem premia i donatori che hanno dimostrato l’importanza dello spirito di gratuità e generosità che alimenta la donazione. Saranno consegnati i distintivi d’oro e d’argento ai donatori e alle donatrici che hanno con costanza maturato il numero di donazioni previsto.

 

 
Reggio: Assemblea Adspem per il primo anno di attività PDF Stampa
Scritto da Strill.it   
Giovedì 09 Giugno 2011 13:16

 

Un’assemblea per tracciare il bilancio di un anno di attività che ha visto l’associazione impegnata nel diffondere la cultura della donazione del sangue attraverso eventi, manifestazioni, incontri sul territorio.

 

L’Adspem chiama a raccolta i suoi donatori per un’assemblea ordinaria che si annuncia ricca di contenuti. L’appuntamento annuale dell’associazione presieduta da Caterina Filippone Muscatello, si rinnoveràvenerdì10 Giugno alle ore 18.30 nella cornice della Sala Convegni del Centro Civico della Circoscrizione di Via Ravagnese.

 

L’appuntamento si apriràcon la relazione del presidente, del tesoriere e del revisore dei conti, quindi si procederàall’approvazione del bilancio consuntivo del 2010 e quello di previsione per il 2011.

 

L’assemblea che rappresenta sempre un momento importante d’incontro e di confronto per la vita dell’Associazione, ma rappresenta anche un’occasione di incontro, di conoscenza e di amicizia, si arricchisce inoltre di un significativo momento. Al termine dei lavori infatti si terràuna cerimonia con cui l’Adspem premia i donatori che hanno dimostrato l’importanza dello spirito di gratuitàe generositàche alimenta la donazione. Saranno consegnati i distintivi d’oro e d’argento ai donatori e alle donatrici che hanno con costanza maturato il numero di donazioni previsto.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 6