Date Autoemoteca



Home Rassegna Stampa
Rassegna stampa
Strettoweb.com 12/12/2015 PDF Stampa
Sabato 12 Dicembre 2015 00:00

Reggio, “Festa del Donatore”: il comico Gennaro Calabrese sul palco per Adspem Fidas Onlus. Tanta musica e risate allo spettacolo organizzato dall’Adspem Fidas Onlus per ringraziare i tanti donatori reggini che con un semplice gesto, salvano vite. Perchè donare il sangue vuol dire donare vita


di Valentina Ferrandello- Adspem Fidas Onlus ha organizzato nel pomeriggio di oggi, 12 Dicembre, un augurio di buone feste molto particolare: un augurio che ha il sapore di ringraziamento a tutti i donatori di sangue reggini che con il loro gesto solidale salvano tante vite ogni giorno. Una serata all’insegna dell’allegria e della musica, così l’Adspem Fidas Onlus ha voluto dire grazie al popolo dei donatori, regalando loro uno spettacolo che ha visto il susseguirsi di talenti calabresi che hanno portato la loro professionalità in tutt’Italia: dal grande comico Gennaro Calabrese, alla talentuosa cantante musical Paola Nicolò ed uno spazio particolare ad un talento nascente, Nicholas Mauro, cantante non ancora maggiorenne ma che già ha dato prova delle sue doti canore entrando a far parte del cast di Next generation, in onda su Sky.

E proprio grazie al clima natalizio a cui ci stiamo avvicinando sempre di più, può essere più facile essere più solidali e comprendere come un gesto semplice e di come donare il sangue, che non comporta spese di nessun genere nè sacrifici, sia in realtà un gesto  nobile, perchè donare il sangue vuol dire donare vita. Ed è proprio su questo pensiero che l’Adspem ha voluto organizzare fortemente questo spettacolo presso l’Auditorium G.Versace del Ce.Dir quest’oggi, per fare gli auguri di Natale ai suoi donatori e dire loro “grazie per tutto quello che fate”.

Un climagioviale, di festa e condivisione come ha voluto sottolineare Pinuccia Strangio, Presidente di Adspem Fidas Onlus di Reggio Calabria ai microfoni di StrettoWeb (l’intervista a corredo dell’articolo).
Sul palco, come anticipato, il talento del giovanissimo Nicholas Mauro e della bravissima Paola Nicolò, cantante lirica  e di musical reggina, che dopo aver studiato lontano dalla sua città ha deciso di tornarci e fondare un’Associazione dedicata interamente all’arte del Musical, “Reggio Musical”.

Il personaggio che ha monopolizzato il palco però è stato certamente il comico Gennaro Calabrese, che ha riproposto parte del suo spettacolo “L’Italia vista da mille luci”: imitazioni, sketch, gag esilaranti ed un tripudio di risate che hanno riscaldato la platea dell’Auditorium Versace. E per concludere in bellezza, l’esibizione del coro BeFree del Liceo Scientifico L. Da Vinci.

All’evento, presenti anche tutti i rappresentanti delle numerose divisioni Adspem sul territorio reggino, che in occasione di questo “raduno di donazione”, hanno lanciato un concorso a premi: dal 14 Dicembre sino al 13 Febbraio un donatore che porterà un novello donatore presso i centri Adspem (la sede dell’ospedale Morelli nonchè l’autoemoteca Adspem) potrà partecipare ad un’estrazione i cui primi tre estratti vinceranno soggiorni, percorsi benessere e cene presso alcuni locali reggini aderenti all’iniziativa (il regolamento completo è leggibile sul sito di Adspem Fidas Onlus).

http://www.strettoweb.com/2015/12/reggio-festa-del-donatore-il-comico-gennaro-calabrese-sul-palco-per-adspem-fidas-onlus-foto-e-video/356887/

 
sociale.corriere.it 04/08/2015 PDF Stampa

Volontari Fidas attraversano a nuoto lo stretto di Messina: «Siamo in emergenza, donate sangue»

di Gianluca Testa-  Anche stavolta hanno teso il braccio. Non per donare una parte di sé (cosa che periodicamente sono abituati a fare nel corso dell’anno). Ma per avanzare a stile libero, metro dopo metro, verso la costa calabra di Cannitello, al di là dello stretto di Messina. Stiamo parlando della nona edizione della traversata della solidarietà organizzata da Fidas (Federazione italiana associazioni donatori di sangue).

La carenza di sangue, in estate, crea situazioni di disagio in tutta Italia. La sua mancanza – unita a quella di emocomponenti – sta mettendo a rischio le operazioni negli ospedali della Toscana. La stessa emergenza si presenta anche a Bari, dove sono stati rimandati a data da destinarsi interventi programmati a pazienti malati di tumore. Una situazione di criticità che coinvolge quasi tutto il paese.

«Vogliamo lanciare un appello unendo solidarietà e sport. Nel farlo, ci rivolgiamo in primo luogo ai giovani» ha detto nel giorno traversata Aldo Ozino Caligaris, presidente Fidas (che conta 74 associazioni, 17 federazioni regionali e circa 480 mila donatori).

«Desideriamo poter garantire ai cittadini la sicura e disponibile terapia trasfusionale per emocomponenti e medicinali plasmaderivati. La traversata dello stretto da parte dei donatori di sangue – aggiunge Ozino Caligaris – rappresenta ormai un appuntamento fisso per promuovere la cultura della donazione in un’estate che sta registrando situazioni critiche in diverse regioni».

Per raggiungere questo obiettivo, lo scorso fine settimana più di 120 volontari Fidas si sono dati appuntamento al sud. Per tutti è stata una giornata di festa. E prima di compiere a nuoto i tre chilometri e mezzo che separano la spiaggia messinese di Punta Faro da Cannitello si sono svolti anche tornei di beach volley, biliardino, ping pong. Non è mancato il match race in barca a vela.

Ma le iniziative estive della Fidas non finiscono qui: il 29 e 30 agosto si terrà infatti la “24 ore del donatore”. L’appuntamento è a Caldiero, in provincia di Verona, con l’ottava edizione della staffetta di nuoto “Memorial Carletto Lanciai”.

http://sociale.corriere.it/volontari-fidas-attraversano-a-nuoto-lo-stretto-di-messina-siamo-in-emergenza-donate-sangue-foto/

 
ntacalabria.it 02/08/2015 PDF Stampa

Reggio Calabria, successo per la Traversata della Solidarietà FIDAS

di maria valentina attinà-  La IX Traversata della Solidarietà organizzata dall’Associazione ADSPEM FIDAS di Reggio Calabria, da FIDAS Calabria e da FIDAS, Federazione Italiana Associazioni Donatori Sangue, che raccoglie 74 Associazioni di donatori presenti in 17 regioni italiane, ha avuto questa mattina il suo momento più importante nel tratto di mare compreso tra Punta Faro (ME) e Cannitello (RC).

“Oltre 160 donatori di sangue FIDAS ci hanno raggiunto da Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Molise, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia per questa due giorni che ha preso il via ieri mattina – ha sottolineato Caterina Filippone Muscatello, presidente ADSPEM FIDAS di Reggio Calabria. La Traversata della Solidarietà negli anni è divenuto un appuntamento consolidato per la città per ricordare che il bisogno di sangue non va in vacanza”.

Trenta donatori-nuotatori si sono alternati in una staffetta, in un tratto di mare di circa 3,5 chilometri, sfidando le correnti e le acque dello Stretto. Tra i nuotatori anche alcuni atleti degli Special Olimpics, tra cui il reggino Michele Lombardo, già medaglia d’argento ai mondiali di Atene 2012 e i campioni delle Fiamme Oro della Polizia di Stato guidati da Pietro Bonanno e Fabiana Lamberti.

Tra i rappresentanti delle istituzioni presenti il Magnifico Rettore dell’Università Mediterranea professor Pasquale Catanoso, il presidente del Tribunale di Reggio Calabria Luciano Gerardi, realtà con le quali l’associazione Adspem FIDAS di Reggio vanta una lunga collaborazione, il Sindaco di Villa San Giovanni Antonio Messina, gli assessori Lorenzo Micari e Rocco Cassone, la delegata alle politiche giovanili Francesca Porpiglia e il presidente della Proloco di Villa San Giovanni Nuccio Panuccio.

Il tutto grazie al prezioso supporto della Guardia Costiera, della Lega Navale e della Polizia di Stato e con la collaborazione di numerose realtà associative del territorio.

 
Strettoweb.com 02/08/2015 PDF Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 23 Dicembre 2015 17:22

La Traversata dello Stretto dell’Adspem Fidas per sostenere i donatori del sangue

di Ilaria Calabrò- Di solito tendono il braccio per donare, ma oggi a colpi di bracciate hanno attraversato lo Stretto di Messina per lanciare un messaggio: sostenere il volontariato del dono del sangue. Oggi, infatti, si e’ tenuta la nona Traversata della solidarieta’ dello Stretto di Messina organizzata dall’Associazione Adspem Fidas di Reggio Calabria, da Fidas Calabria e da Fidas, la Federazione associazioni donatori sangue che raccoglie 74 associazioni di donatori in 17 regioni. Trenta donatori-nuotatori provenienti da tutta Italia si sono alternati in una staffetta in un tratto di mare di circa 3,5 chilometri, tra Punta Faro (Messina) e Cannitello (Reggio Calabria), sfidando le impegnative correnti e le acque dello Stretto sostenuti dall’entusiasmo di quanti non sono voluti mancare all’appuntamento. “Per tutte le associazioni Fidas – ha sostenuto il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris – questo appuntamento di promozione della cultura della donazione mette in luce l’importanza del legame tra il donatore e il ricevente; in particolare nel corso di quest’estate che sta registrando situazioni di criticita’ in diverse regioni. Abbiamo voluto unire ancora una volta la solidarieta’ allo sport e ai corretti stili di vita, invitando le nuove generazioni a rimboccarsi le maniche per garantire ai cittadini la sicura e disponibile terapia trasfusionale per emocomponenti e medicinali plasmaderivati”.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 6